Billy Elliot

 

Gran Bretagna 2000
Regista: Stephen Daldry
Cast: Jamie Bell, Julie Walters, Gary Lewis, Jamie Draven, Jean Heywood

Trama: Billy ha undici anni, è orfano di madre e vive con il padre e il fratello, entrambi minatori. Costretto dal padre a fare pugilato, scopre in realtà una grande passione per la danza, scontrandosi con i pregiudizi dell'epoca (gli anni '80) che vedono nella danza maschile una pratica omosessuale, e nell'essere omosessuali una colpa.
L'ambientazione del film è quella dello sciopero dei minatori inglesi del 1984 a causa della chiusura delle miniere perseguita da provvedimenti presi dal primo ministro Thatcher.
La madre di Billy è morta quando il ragazzino aveva otto anni ed il padre, un fan del campione di boxe Ken Buchanan, sogna che Billy possa diventare anche lui un campione di questo sport, per aiutare la famiglia nelle sue difficoltà finanziarie.
Billy, però, preferisce la danza, una passione ereditata dalla madre e a volte suona il suo pianoforte, quando ne sente la mancanza. La mancanza di una donna in casa è evidente, con continue discussioni, una forte tensione rincarata dallo sciopero a oltranza e con il sorgere di questioni che vengono risolte con le mani; unica presenza femminile è la nonna, che ormai vive in un mondo suo e ripete cantilenante la frase "potevo diventare una ballerina professionista".
Altro elemento sullo sfondo è la comune infelicità che aleggia nelle famiglie, dalla più ricca alla più povera, incupendo i toni già appesantiti dallo sciopero ad oltranza.
  • Debby, figlia dell'insegnante di danza, ci rivela che i suoi genitori sono separati in casa a causa del padre che, oltre ad essere un alcolista ed aver tradito la moglie, è stato licenziato in quanto in esubero.
  • Il padre di Michael, migliore amico di Billy, si traveste ed è un alcolista.
A scuola di danza

Il padre di Billy porta il ragazzo in palestra, ma Billy capisce di non voler diventare un campione di boxe fin dalla prima volta che sale sul ring. Un giorno in cui parte della palestra viene usata per le lezioni di balletto, Billy osserva incuriosito l'insegnante, Mrs Wilkinson, che insegna alle sue allieve. Sfidato da una di loro (Debbie, figlia di Mrs Wilkinson) prova ad imitarle: l'insegnante nota in lui un forte potenziale e lo invita a tornare. Billy comincia così a prendere lezioni in segreto, fingendo però con i suoi di continuare a frequentare le lezioni di boxe.
Quando i minatori di Durham Coalfield (nord-est Inghilterra), compresi il padre e il fratello di Billy, Tony di 19 anni entrano in sciopero, la loro situazione economica peggiora. La famiglia di Billy, e la cittadina in generale, si confrontano più volte con la polizia, violente sono le reazioni degli scioperanti contro coloro che non vi aderiscono, i crumiri. Billy scopre che il suo migliore amico Michael è gay.

Il rifiuto

Passano due mesi, e l'allenatore di boxe, amico del padre di Billy, gli rivela che il figlio non frequenta più le lezioni. Sconcertato, l'uomo segue il ragazzo e lo scopre a lezione di balletto: furioso, gli ordina di tornare a casa. Qui ha luogo un'accesa discussione tra i due, con il padre che tenta di spiegare quali siano i veri sport "da uomo". Nonostante le proteste, Billy deve arrendersi e spiegare alla sua insegnante di non poter più continuare le lezioni. Mrs Wilkinson però non demorde e rivela all'allievo il suo progetto, quello di prepararlo ad entrare alla Royal Ballet School di Londra, le cui audizioni si terranno entro due settimane a Newcastle. I due cominciano così a vedersi in segreto per provare a lungo, divertendosi molto e a volte scontrandosi.
Alla vigilia della tanto attesa audizione, Tony viene arrestato durante gli scontri tra manifestanti e polizia e passa la notte in prigione. L'indomani Billy va a prenderlo insieme al padre mancando l'appuntamento con Mrs Wilkinson. L'insegnante, furiosa, si reca a casa di Billy per avere spiegazioni. Avendo scoperto che Billy prende lezioni di balletto, il padre e il fratello lo sgridano con espressioni maschiliste e omofobe. Tony in particolare si scontra con Mrs Wilkinson, accusandola di essere una borghese e quindi incapace di capire la loro situazione e di non comprendere i reali bisogni di Billy. L'insegnante va via sbattendo la porta, non senza avere prima risposto per le rime. Billy, che ha assistito impotente a tutta la scena, sfoga la rabbia a lungo trattenuta in una danza scatenata: arriva a salire sul tetto ballando di fronte alla finestra del fratello, e continua a ballare per strada quasi fino allo sfinimento.
Giunge l'inverno e i morsi della fame e del freddo si fanno sentire, e Billy osserva suo padre che distrugge il pianoforte ereditato dalla madre per utilizzarne la legna.

L'accettazione

La notte di Natale, Billy porta Micheal in palestra, gli fa indossare un tutù e i due amici ballano insieme. Vengono però sorpresi dall'allenatore di boxe e dal padre di Billy. Il ragazzo, colto in flagrante, reagisce iniziando a ballare davanti al padre. Dopo aver visto il figlio ballare per la prima volta, il padre di Billy capisce che la danza potrebbe essere il destino della vita di suo figlio e decide di accompagnarlo di persona a un'audizione a Londra.
Il viaggio però è costoso e l'uomo, povero ma orgoglioso, rifiuta l'aiuto dell'insegnante di danza e, per dare al figlio una possibilità che a lui era mancata, smette di scioperare e riprende il lavoro con la morte nel cuore. Non ha fatto i conti con il figlio Tony che, vedendolo insieme ai crumiri, lo insegue per riportarlo alla ragione. Il padre piangendo rivela di sacrificarsi per dare una possibilità almeno al figlio minore, dato che la sorte dei minatori è segnata: forse il piccolo Billy nasconde un talento in grado di riscattarlo dalla miseria. Tony abbraccia il padre e lo trascina via con la promessa di aiutarlo a trovare i soldi in un altro modo, senza abbandonare la lotta. I minatori infatti iniziano una gara di solidarietà per Billy, e tutto il paese sembra sostenerlo. Tuttavia, per arrivare alla cifra necessaria al viaggio, il padre è costretto ad un ultimo sacrificio: impegnare i gioielli della defunta moglie.
Billy non si è mai allontanato dal suo villaggio prima di allora, e sia lui che il padre sono colpiti dall'imponenza di Londra; in una pausa delle audizioni il ragazzo picchierà un coetaneo, gesto condannato dalla commissione, la quale sembra però impressionata quando descrive cosa prova quando danza (un fuoco che mi brucia dentro, sono elettricità pura, entro in un mondo mio e mi scordo del resto).
Segue, dopo il ritorno a casa, la fase di tensione e di attesa: quando arriva la busta tutti attendono angosciati l'apertura da parte di Billy che, scosso dall'emozione, con un filo di voce comunica alla famiglia che è stato ammesso alla prestigiosa Royal Ballet School.

L'epilogo

Gli anni sono passati: il padre, invecchiato e spaesato nella Metropoli e il fratello si recano insieme a teatro per assistere all'esibizione di Billy. In sala si ritrovano seduti accanto a Michael, in vesti femminee, il quale è lì assieme al suo fidanzato per vedere Billy impegnato come primo ballerino del Lago dei cigni. Il film termina con l'entrata sul palco di Billy, un cigno che spicca il volo.
La messa in scena che lo spettatore intravede non è una qualsiasi ripresa del "Lago dei Cigni", bensì l'adattamento di Matthew Bourne (molto discusso ma anche di grande successo), messo in scena per la prima volta a Londra nel 1995. In quella versione l'intero corpo di ballo femminile fu sostituito da ballerini uomini, introducendo deliberatamente il tema dell'omosessualità maschile. Il ballerino che nel film interpreta Billy Elliot all'età di 25 anni è Adam Cooper.

COLONNA SONORA
  • Cosmic Dancer - T. Rex
  • Boys Play Football - Gary Lewis, Jamie Bell
  • Bang a Gong (Get It On) - T. Rex
  • Mother's Letter - Jamie Bell
  • I Believe - Stephen Gately
  • Town Called Malice - The Jam
  • The Sun Will Come Out - Jamie Bell, Julie Walters
  • I Love to Boogie - T. Rex
  • Burning Up - Eagle-Eye Cherry
  • Royal Ballet School - Jamie Bell
  • London Calling - The Clash
  • Children of the Revolution - T. Rex
  • Audition Panel - Jamie Bell, Barbara Leigh-Hunt
  • Shout to the Top - The Style Council
  • Walls Come Tumbling Down! - The Style Council
  • Ride a White Swan - T. Rex
  • Cosmic Dancer (Reprise) - T. Rex