Biografia di Jerome Robbins

Biografie di coreografi famosi
Jerome Robbins è stato un regista, coreografo e ballerino statunitense.
Nasce a New York l’11 ottobre 1918, da genitori ebrei russi emigrati negli Stati Uniti, e il suo vero nome è Jerome Rabinowitz. Da ragazzo aspira a diventare chimico o farmacista ma al termine dell’università rinuncia agli studi scientifici e si dedica alla danza. Studia balletto con Ella Daganova, Helena Platova, Eugene Loring e Antony Tudor; danza orientale con Nimura; danza spagnola con Helene Veola, e si accosta alla Modern Dance grazie alla sorella Sonya e ad Alice Bentley. Studia anche pianoforte e violino e segue corsi di teatro con Elia Kazan.

  • 1937 Debutta come attore nell’Yiddish Art Theatre.
  • 1939 Debutta come danzatore al Dance Center di Felia Sorel e Gluck-Sandor ed è interprete di diverse commedie musicali, tra cui Great Lady e Keep of the Grass, entrambe di George Balanchine.
  • 1940 Entra a far parte del Ballet Theatre, poi American Ballet Theatre, fondato da Richard Pleasant e Lucia Chase.
  • 1941 Interpreta Petrushka, L’uccello di fuoco (Mikhail Fokine), Capriccio spagnolo (Léonide Massine), Three Virgins and the Devil (Agnes de Mille).
  • 1942 Danza in Helene of Troy di David Lichine.
  • 1943 È Benvolio in Romeo e Giulietta di Antony Tudor.
  • 1944 Crea la sua prima coreografia, Fancy Free (mus. Bernstein): il dinamismo decontratto dei tre marinai protagonisti del balletto gli vale un successo immediato e l’ingresso a Broadway e nel mondo del cinema.
  • 1945 Su richiesta del Ballet Theatre crea Interplay (mus. Morton Gould).
  • 1946 Ancora su richiesta del Ballet Theatre allestisce Facsimile (mus. Bernstein), balletto psicologico che ha per protagonista Nora Kaye. Da allora la sua attività prosegue in tre direzioni:il balletto, il musical (di quest’anno è Billion Dollars Baby) e il cinema.
  • 1947 Allestisce la coreografia del musical High Button Shoes.
  • 1948 Scrive a George Balanchine per chiedergli di poter lavorare con lui sia come danzatore sia come coreografo, e ottiene il suo assenso.
  • 1949 Entra a far parte della nuova troupe, fondata da Lincoln Kirstein e George Balanchine, che ha preso il nome di New York City Ballet. Broadway allestisce il musical iss Liberty. Crea la coreografia del film di Stanley Donen, On the Town/Un giorno a New York, adattamento cinematografico del ballett Fancy Free. Diviene direttore associato del New York City Ballet e vi allestisce il balletto The Guests.
  • 1950 Danza Il figliuol prodigo di George Balanchine; crea la coreografia The Age of Anxiety (mus. Bernstein), la commedia musicale Call Me Madam e le parti danzate di The King and I, che ottiene il Prix de la Critique e verrà anche allestito in forma cinematografica.
  • 1951 Crea The Pied Piper (mus. Copland) e The Cage (mus. Stravinskij).
  • 1953 La sua versione dell’Après-midi d’un faune, Afternoon of a Faun (mus. Debussy), entra nel repertorio del New York City Ballet.
  • 1954 I suoi musicals Pyjama Game e Peter Pan vengono allestiti a Broadway.
  • 1956 Crea The Concert (mus. Chopin) e la commedia musicale Bells Are Ringing.
  • 1957 Partecipa in toto alla creazione della commedia musicale West Side Story (dieci premi Oscar).
  • 1958 Si allontana dal New York City Ballet per dar vita a una sua compagnia, i Ballets USA, che viene invitata al Festival di Spoleto, al Maggio Musicale Fiorentino e al Théâtre des Nations a Parigi.
  • 1959 Ottiene la medaglia come “miglior coreografo” per il balletto su silenzio Moves. Crea New York Export: Op. Jazz (mus. R. Prince). Allestisce la coreografia delle parti danzate del film Gypsy.
  • 1962 Riceve a Hollywood due Oscar per la regia e coreografia di West Side Story.
  • 1964 Crea le coreografie dei film Funny Girl e Il violinista sul tetto. Viene nominato Cavaliere dell’Ordine delle Arti e delle Lettere.
  • 1965 Per l’American Ballet Theatre allestisce Les noces, su musica di Stravinskij, e lavora per il Balletto Reale Svedese, il Balletto Reale Danese, il Royal Ballet di Londra e il Joffrey Ballet.
  • 1969 Torna al New York City Ballet e vi crea Dances at a Gathering (musiche di Chopin).
  • 1970 Debutta In the Night (musiche di Chopin) e una nuova produzione di L’uccello di fuoco (a cui contribuisce anche Balanchine).
  • 1971 Mette in scena la coreografia The Goldberg Variations (mus. Bach).
  • 1972 Maître de ballet e di nuovo coreografo associato del New York City Ballet, artecipa a tutti i principali eventi e spettacoli della compagnia. Organizza insieme a George Balanchine il primo Festival Stravinskij e vi allestisce Scherzo fantastique, Circus Polka, Re quiem Canticles e Watermill.
  • 1973 Crea An Evening’s Walzers (mus. Prokofiev).
  • 1974 Allestisce Dumbarton Oaks, Pulcinella (in collaborazione con Balanchine) e Dybbuk Variations (mus. Bernstein).
  • 1975 Organizza con George Balanchine il Festival Ravel e vi presenta Piano Concerto in G, Introduction and Allegro, Ma mère l’oye e Chansons madécasses.
  • 1976 Crea Other Dances (mus. Chopin). Riceve il premio Capezio Award.
  • 1979 Su musica di Verdi allestisce The Four Seasons e, su musica di Prokofiev.
  • 1981 Organizza con George Balanchine il Festival Tchiakovsky debutta con Piano Pieces, Pas de deux e Allegro con grazia. Viene insignito dei “Kennedy Center Honors”.
  • 1982 Mette in scena il balletto Gershwin Concerto; prepara con George Balanchine il secondo Festival Stravinskij. La sua coreografia Les noces entra nel repertorio del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala.
  • 1983 Diviene maître de ballet principale del New York City Ballet; crea Glass Pieces (mus. Philip Glass) e I’m Old Fashioned.
  • 1984 Allestisce Antique Epigraphs e Brahms/Händel, coreografia creata in collaborazione con Twyla Tharp.
  • 1985 Crea In Memory of... 1986 Allestisce Quiet City e Piccolo Balletto. 1988 Crea Ives Songs.
  • 1989 - 90 Trionfa a New York uno show a cui ha dedicato molti anni di preparazione, Jerome Robbins’s Broadway, una sorta d’antologia composta di estratti di commedie musicali di cui ha curato sia la coreografia che la regia. Lo show vince sei Tony Awards inclusi quelli per la “miglior musica” e per la “miglior regia”.
  • 1992 La sua coreografia Afternoon of a Faun entra nel repertorio del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala.
  • 1994 Crea per Mikhail Baryshnikov l’assolo A Suite of Dances e 2&3 Part Inventions, un balletto per otto allievi-danzatori della Scuola di Ballo dell’Opéra di Parigi.
  • 1995 Rimonta per il New York City Ballet le parti danzate di West Side Story.
  • 1996 Brandenburg, sempre per il New York City Ballet, è la sua ultima creazione.
  • 1998 Muore a New York, il 29 luglio, a ll’età di 79 anni.

Nella sua lunga carriera ha anche ottenuto due Academy Awards, quattro Tony Awards, cinque Donaldson Awards, due Emmy Awards, lo Screen Director’s Guild Award e il New York Drama Critics Circle Award. È stato nominato membro ad horem dell’American Academy e dell’Institute of Arts and Letters, ed è stato premiato con la National Medal of Arts e i Governor’s Arts Awards dal New York State Council on the Arts. In Francia è stato nominato Cavaliere dell’Ordine Nazionale della Legion d’Onore.