Biografia di Margot Fonteyn

Ballerini Famosi cenni biografici
Margot Fonteyn il cui vero nome era Peggy Hookham nacque in Inghilterra nel 1919 e la prima infanzia la trascorse in Cina.
All'età di 14 anni insieme alla sua famiglia fece ritorno in Inghilterra e Margot che aveva già preso lezioni di danza fin da quando aveva 4 anni, entrò a far parte della scuola del Sadler’s Wells Theatre di Londra. A 16 debuttò nella compagnia londinese danzando nel valzer dei fiocchi di neve de “Lo Schiaccianoci” e 1935 quando Alicia Markova lasciò la compagnia (che nel frattempo prese il nome di Royal Ballet) venne scelta per interpretare i primi ruoli solistici
Nel 1939 aveva già danzato interpretando i ruoli di Aurora, Giselle, Odette/Odile nel balletto Il Lago dei Cigni ed aveva incontrato Frederick Ashton, col quale fin da subito si creò un legame artistico molto intenso.
Dopo la guerra, a 26 anni, prese parte alla serata di riapertura del Covent Garden danzando nel balletto “La bella addormentata”, a cui in seguito seguirono altri lavori importanti come “Symphonic Variations” e “Cenerentola”, fin quando nel 1949 ottenne un trionfo a New york che le portò il titolo di prima ballerina.
Negli anni ’50 danzò nei ruolo dell' “Uccello di Fuoco” e nel balletto “Ondine” di Frederick Ashton.
Nel 1956 sposò Roberto de Arias, un diplomatico panamense e da lì la sua carriera si divise tra il balletto e il ruolo della moglie di un ambasciatore.
Nel 1960 aveva progettato di ritirarsi dalle scene, ma nel 1961 il suo addio alle scene venne ritirato a causa di un imprevisto. Infatti arrivò a Londra Rudolf Nureyev il quale fu invitato da Ninette de Valois per interpretare alcuni ruoli come Giselle. Nonostante i loro 20 anni di differenza e il loro carattere opposto, tra i due danzatori nacque un sodalizio lunghissimo, che portò la carriera della Fonteyn a prolungarsi ancora di 15 anni. Quelli furono anni entusiasmanti per questi due danzatori, i quali si esibirono in diversi balletti di repertorio, ma anche in nuove produzioni tra le quali spicca il famoso balletto Marguerite et Armand di Ashton.
Alla fine degli anni ’70 Margot Fonteyn si ritirò dalle scene per andare a vivere a Panama accanto al marito che rimase paralizzato in seguito ad un incidente. La Fonteyn si spense a Panama nel 1991.