Biografia di Paloma Herrera

Ballerini Famosi cenni biografici
Nata a Buenos Aires, ha iniziato la sua formazione all’età di sette anni con Olga Ferri e si è diplomata con la più alta qualifica all’Istituto d’Arte del Teatro Colón della sua città natale. Nel 1990, all’età di quattordici anni, è stata premiata con il "Finalist Diploma" al XIV Concorso Internazionale di Balletto, a Varna, in Bulgaria. Nel 1991, appena compiuti i quindici anni, si è trasferita a New York e ha continuato gli studi alla Scuola dell’American Ballet, nella quale le è stato assegnato, per il workshop annuale, il ruolo principale in Raymonda Variation di George Balanchine. Dopo soli sei mesi, entrata a far parte dell’American Ballet Theatre, è stata promossa al rango di Solista due anni dopo. Nel 1995, a diciannove anni, è diventata la più giovane Principal Dancer nella storia dell’American Ballet Theatre.
In questa compagnia ha ricoperto i ruoli principali in numerosi balletti:


Nel repertorio contemporaneo spiccano, tra i molti titoli:

  • Apollo
  • Il figliuol prodigo
  • Stepping Stones
  • American We
  • Fancy Free
  • Without Words

Coreografi famosi come Twyla Tharp, Nacho Duato, James Kudelka hanno creato per lei ruoli protagonisti; ha lavorato anche con Jirí Kylián e William Forsythe.

È stata Guest Artist con le più importanti compagnie internazionali:
  • New York City Ballet
  • Balletto Kirov del Mariinskij
  • Balletto del Bolshoi
  • Balletto del Colón
  • Balletto del Palazzo del Cremlino
  • Tokyo Ballet
  • Balletto Nazionale di Cuba

Ha partecipato ai Gala più prestigiosi:
  • Gala des Étoiles
  • Gala of Dance and Music a Londra
  • World Ballet Festival in Giappone
  • Gala dell’Opera Nazionale Finlandese
  • Festival dell’Avana
  • Gala Bournonville con il Balletto Reale Danese
  • Gala di Alessandra Ferri a Tokyo

A Buenos Aires ha danzato al Teatro Colón molti balletti di serata: La Bayadère, La Bella addormentata, Don Chisciotte, Il lago dei cigni; nonché nei Gala accanto ai più famosi Principal Dancers: Julio Bocca, José Carreño, Angel Corella, Guillaume Côté, Marcelo Gomes, Maximiliano Guerra, Ethan Stiefel e Damian Wötzel.

Nel 1997 ha presentato il programma "American Ballet Theatre con Paloma Herrera" e nel 1998 "Paloma Herrera with the Stars of American Ballet" con i Principal Dancers, i Solisti e il Corpo di Ballo del New York City Ballet. È apparsa come unica esponente della danza sulla copertina del "New York Times Magazine", dopo essere stata scelta fra i trenta artisti dai critici del "New York Times". Ha vinto il "Premio Internazionale Gino Tani" a Roma.
Nel 1999 è stata scelta come una dei "Dieci migliori danzatori del XX secolo" dalla rivista "Dance Magazine". Nel maggio dello stesso anno è stata scelta anche come "Leader del Millennio" dal "Time" e dalla CNN. Sempre nel 1999, in settembre, ha vinto il "Konex Platinum Prize" come "Ballerina della decade 1989-99". Nel giugno 2000 ha ottenuto il "Maria Ruanova Award" ed è stata nominata per il "Premio Benois" a Mosca e per il "Nijinskij Award" dal Monaco Dance Forum.
Nel dicembre 2001 ha ricevuto il "New York Immigrant Achievement Award" e nel 2003 il "Clarin Prize" a BuenosAires. Nell’aprile 2008 ha ricevuto la "Gold Medal on the Arts" dal Kennedy Center- International Committee, a Buenos Aires.
Dal 2004 è membro del Comitato Artistico per le Onorificenze del Kennedy Center, una celebrazione nazionale delle "Performative Arts"; il premio è conferito dal Presidente degli Stati Uniti alla Casa Bianca.

Per guardare le foto di Paloma Herrera clicca quì