Biografia di Vladimir Vasiliev

Ballerini Famosi cenni biografici
Nato a Mosca nel 1940, figlio di un camionista, Vasiliev si è diplomato alla Scuola del Balletto di Mosca nel 1958, più tardi si unì alla Bolshoi Ballet. E’ stato un ballerino che ha dato enormi contributi allo sviluppo della Danza Classica Maschile ed ha incarnato il nuovo maschio del Bolshoi. E’ stato il primo ballerino a ricevere la Medaglia d’Oro di miglior danzatore al mondo, premio che riceveranno in seguito anche Mikhail Baryshnikov e Patrick Dupond. L’influente coreografo e critico Fyodor Lopuchov lo definì il “Dio della Danza”…un miracolo di arte e perfezione.
I ruoli creati per lui sono stati numerosi ed è stato protagonista sui palchi più prestigiosi del mondo insieme  alla sua partner (e moglie) Ekaterina Maximova. Tra i più noti balletti vi sono quelli creati per lui da Yuri Grigorovich: Il Fiore di Pietra, Spartacus, Lo Schiaccianoci e molti altri. Inoltre è stato affiancato da numerose ballerine di prim’ordine oltre la Maximova. Per citarne alcune Alicia Alonso, Carla Fracci, Ambra Vallo.
Nonostante una carriera ai massimi livelli Vasiliev non è conosciuto a livello mondiale come alcuni suoi colleghi russi, vedi ad esempio Rudolf Nureyev e Mikhail Baryshnikov, in quanto ha svolto la maggior parte del proprio lavoro in Russia. Tuttavia Vasiliev e la Maximova ebbero grande risalto a livello mondiale in occasione della loro apparizione nella versione cinematografica de “La Traviata” di Franco Zeffirelli del 1983.
Nel Marzo del 1995 Vasiliev fu nominato Direttore Generale ed Artistico del Teatro Bolshoi di Mosca, subentrando a Yuri Grigorovich, direttore fin dal lontano 1963 e poi silurato dal Presidente Boris Eltsin. Vasiliev fu silurato a sua volta, e senza preavviso, dal Presidente Vladimir Putin nell’Agosto del 2000, apprendendo la notizia del suo avvicendamento ascoltando la Radio.