Musica e Danza

Musica e Danza
Eccoci nuovamente quì dopo le feste! Spero siate stati bene. Oggi voglio parlarvi di un argomento importante che spesso viene trascurato. LA MUSICA nella danza!
Ebbene si, quando si è  allievi alle prime armi (cioè nel gioco-danza) l’accompagnamento musicale viene introdotto per scandire  il tempo, per imparare a prendere confidenza con la musica e per allenare l’orecchio.
Infatti nel gioco-danza spesso vengono utilizzate colonne sonore famose di cartoni animati con le quali si eseguono dei giochi, e i piccoli sull’onda della conoscenza musicale si divertono moltissimo. 

Man mano che si cresce l’accompagnamento musicale diventa per gli allievi, e in un secondo momento per i professionisti, una componente molto importante per eseguire esercizi alla sbarra, per lo studio delle punte e così via. Ci aiuta inoltre a differenziare le varie velocità nei passi (cosa molto importante per acquisire vigore nelle gambe), ci agevola il lavoro con i piedi e nel dare morbidezza alla schiena, ci ispira nei grandi adagi, negli esercizi di pas de deux e variazioni, facendoci immedesimare perfettamente nel balletto che stiamo eseguendo.

Quasi sempre nelle scuole viene usato il cd musicale, che non potrà mai sostituire il pianoforte che viene utilizzato, ahimè, in poche sedi.
Con il pianoforte l’insegnante può scegliere le giuste melodie e i giusti accenti che aiutano nell’esecuzione dei passi. Il cd purtroppo mortifica un pò tutto ciò che può trasmettere uno splendido strumento come il pianoforte suonato dal vivo.

Domanda: vi è capitato mai di non riuscire a trovare delle musiche adatte all’esecuzione per esempio di salti? C’è sempre qualcosa che non va, il tempo, la lunghezza del brano e così via. Immagino già la risposta affermativa!!!
Ecco che allora diventa difficile creare una lezione equilibrata tra tecnica ed emozionalità, una lezione con la spinta giusta per intenderci.
Ricordo da professionista tutte le belle lezioni fatte al mattino con l’accompagnamento del piano, era veramente un piacere iniziare il riscaldamento sulle note di un grande autore, associare adagi e fondus a balletti famosi, o a tanghi etc…..e poi vogliamo parlare anche di quando si fanno spettacoli con musica dal vivo?

Una volta ho assaporato  la magnifica emozione di eseguire “Carmina Burana” con coro ed orchestra dal vivo. I passi viaggiavano sulle note come dotati di ali. Indimenticabile!

Insomma La Musica è uno strumento fondamentale che ci accompagna per una vita, prima da ballerini e poi da insegnanti, apprezziamola fino in fondo  e se avete la possibilità di coinvolgere un musicista in carne ed ossa fatelo. Magari un giovane pianista alle prime armi senza grandi richieste economiche. In giro ci sono giovani pianisti straordinari che magari non sono famosi o lavorano poco. Non dimentichiamo che troppo spesso ai musicisti accade ciò che accade ai ballerini. Grandi doti e poco lavoro….oppure lavoro pagato male!

Una lezione con pianoforte dal vivo porta grandi vantaggi sia dal punto di vista fisico, sia emozionale….e per il musicista un po’ di lavoro extra! J

Un abbraccio a presto

Laura Conti