Dolori all'anca? No grazie!

medicina della danza
Il dolore all’anca è un’espressione molto usata dai danzatori, ma spesso non in modo corretto. I ballerini infatti lamentano il dolore o un fastidio nell’eseguire alcuni movimenti, soprattutto se in en dehors.
L’anca, o articolazione coxo-femorale, costituita da acetabolo e testa del femore, è un’articolazione profonda, posta dove possiamo avvertire attraverso il tatto l’arteria femorale. Questa patologia a carico dell’anca si avverte in prossimità della regione inguinale.
Inoltre l’anca è l’articolazione più grande del corpo, ed è caratterizzata dalla presenza di due capi articolari a forma sferica, concava e convessa, rinforzata da una robusta capsula articolare. Essa è circondata in profondità da brevi muscoli a funzione extra rotatoria, i quali garantiscono i movimenti dell’en dehors.
Essa è soggetta a grandi forze di pressione, in maniera particolare quando il peso del ballerino è sostenuto da un solo arto. A tutto ciò, si aggiunge la particolare conformazione muscolo-scheletrica del danzatore, che unita all’esecuzione errata dei principi base della danza con posture scorrette, dà origine ad effetti deleteri. A volte la particolare conformazione di questa articolazione può essere causa del dolore o della limitazione funzionale.
Parlando dell’anca, possiamo dire che alcuni studi hanno riscontrato che le sindromi dolorose a carico di questa articolazione spesso sono da associare a scarso en dehors ed eccessiva antiversione (inclinazione in avanti) del collo femorale. Oltre al dolore tipico di una patologia tendinea o della muscolatura glutea, a volte il ballerino avverte la presenza di uno strano rumore nell’eseguire i movimenti. Il medico, dopo una visita accurata riuscirà a definire la presenza di un rumore simile ad un click . Questo click anteriore viene provocato dal tendine dell’ileopsoas, quando questo attraversa la parte anteriore della capsula articolare dell’anca.
Sentire un click non è da considerare come una patologia, perché in realtà non è invalidante. Può tuttavia provocare fastidio durante i movimenti di flesso-estensione e al passaggio da una posizione neutra all’en dehors, ma non è causa di astensione dalla danza
Consigliamo dunque un corretto programma di stretching ed esercizi di mobilità articolare, uniti a correzioni relative ad alcuni atteggiamenti nel praticare la danza.
Lo scatto dell’anca invece è palpabile e qualche volta anche udibile e la sensazione lamentata è come se l’anca stesse uscendo fuori. In genere, lo scatto può essere avvertito durante l’esecuzione di grand plié rond de jambe. Il trattamento per riuscire a risolvere il problema consiste anche qui in esercizi di stretching, massaggi, migliorare la mobilità articolare e correggere errori tecnici.
Un’altra causa di dolore all’anca può derivare dall’infiammazione di una delle numerose borse di cui essa è dotata. L’infiammazione di questa borsa determina dolore locale o appena dietro rispetto al punto in cui si può palpare. Il dolore aumenta per esempio quando atterriamo da un salto o durante l’esecuzione dei rond de jambe, o in altri esercizi in cui si usa il muscolo tensore della fascia lata. Anche qui il trattamento consigliato è lo stesso di cui parlavamo precedentemente.

Buona Danza!