Svetlana Zakharova e Robero Bolle al Teatro alla Scala

Bolle-Zakharova
Grandissima aspettativa e Teatro esaurito da tempo per il ritorno al Teatro alla Scala della coppia più amata del momento: Svetlana Zakharova e Roberto Bolle nel balletto "Marguerite and Armand" in scena dal 3 maggio.
Debutto, per le due etoiles, coppia fascinosa e internazionale, in una pietra miliare quasi dimenticata del Novecento, che ricorda un'altra celeberrima coppia di stelle quali Margot Fonteyn e Rudolf Nureyev, per i quali questa coreografia era stata creata da Sir Frederick Ashton nel 1963 al Royal Ballet di Londra, e che divenne il loro cavallo di battaglia fin dal 1977.

In Marguerite ed Armand, prende corpo la retrospezione della protagonista Marguerite che nel Prologo è sul letto di morte e rivive alcuni momenti della sua esistenza. Marguerite e Armand, un amore difficile ed osteggiato....un’unione che non deve avvenire.
Altro spettaccolo in scena sempre alla Scala è il balletto-concerto DSCH sviluppato a partire dalle musiche di Dmitrij Schostakovich. I ritmi sono vivaci, per una composizione traboccante di energia positiva. Il Concerto si apre con due ballerini impegnati in una danza brillante e con una performance ricca di virtuosismi in cui la prima ballerina  (Svetlana Zakharova) si allontana all’improvviso da un gruppo di danzatori. E poi un liricissimo pas de deux nel movimento di mezzo, l’Andante, per un Balletto che lascia ampi spazi di manovra ai solisti che si trovano ad interagire con il corpo di ballo all’insegna della libertà.