Un'alimentazione equilibrata aiuta la Danza


Danza e Alimentazione
Da molti studi condotti su danzatrici e allieve danzatrici adolescenti presso gli enti lirici di alcuni paesi, risulta una elevata prevalenza in questi istituti di ragazze sottopeso, o affette da un disturbo del comportamento alimentare. La percentuale è decisamente maggiore rispetto ad adolescenti non danzatrici. In molti casi le allieve ballerine desiderano perdere peso quindi mantengono un’alimentazione scorretta, assumono in modo regolare cibi dietetici, integratori alimentari, e, in circa un terzo dei casi, assumono 2/3 meno delle calorie giornaliere raccomandate.
L’alimentazione delle allieve ballerine è spesso irregolare e l’apporto dei principi nutritivi sbilanciato, specialmente in relazione all’alto carico di attività fisica cui si sottopongono.
Nonostante il fatto che le problematiche legate all’assenza di un’alimentazione equilibrata, proprie dei danzatori siano note, le misure di informazione e prevenzione adottate sono ancora assolutamente inefficaci.
L’effetto di una dieta restrittiva e sbilanciata determina infatti ancora oggi una più elevata incidenza di:
  • Fratture da stress agli arti inferiori
  • Anemia da carenza di ferro
  • Irregolarità mestruali
  • Disturbi del Comportamento Alimentare, a volte anche molto gravi

Tali alterazioni non sono solo presenti in ballerine o allieve danzatrici di scuole elitarie. I dati di una ricerca iniziata nel 1999 e condotta in alcune scuole di danza delle province di Firenze, Prato e Pistoia dimostrano infatti come alterazioni del comportamento alimentare siano presenti anche in allieve di scuole NON professionali.
I più importanti fattori che determinano queste alterazioni sono:

  • l’alterata percezione dell’immagine corporea
  • una bassa autostima
  • la presenza di ansia

In conclusione si può affermare che l’ideale di ESSERE MAGRE legato alla figura della ballerina provoca nelle allieve danzatrici un comportamento alimentare di tipo:
  • restrittivo
  • aumento dei sensi di colpa legati al cibo
  • diminuzione dell’autostima
  • distorsione della propria immagine corporea

Ora, tutto questo non vuol significare che un pranzo da McDonald's tutti i giorni sia l'ideale, ma è bene sapere che non è con le restrizioni insensate che si può praticare la Danza. Anche in questo, come in molte altre cose, occorre equilibrio e buon senso.
Per cui:
ATTENZIONE!!! Stare al di sotto del proprio fabbisogno calorico quotidiano può portare una serie di disturbi

Farsi mezza teglia di pizza o uno sfilatino con la mortadella prima di entrare in sala prove (come spesso accade di vedere) non è il massimo! Non solo da un punto di vista estetico, ma anche per l'apparato digerente....in definitiva per la salute!

Dunque equilibrio, equilibrio equilibrio!!!! :-)

Un saluto a tutti!

Laura Conti

Argomenti Correlati: Mangiar Danzando e Una corretta alimentazione

La Corretta Alimentazione per Chi Fa Sport La Corretta Alimentazione per Chi Fa Sport
Consigli per scegliere la dieta più adatta
Marta Molin

Compralo su il Giardino dei Libri