Marco Pierin a Dreamtime Festival


Festival danza, spettacoli
Dreamtime, Festival Internazionale di Danza senza limiti, nasce dal cammino dell'associazione milanese Viaggiatori dell'Anima nell'incontro tra danza e disabilità. Il Festival diretto da Paola Banone, segretaria International Dance Committee IDC-ITI Unesco, è alla sua 5°edizione.
Nato dalla convinzione che anche un corpo diversamente abile possa sperimentare l'espressione di sé, la relazione e la comunicazione oltre le barriere fisiche e sociali, Dreamtime cambia punto di vista sul concetto di diversità, mostrando al pubblico come attraverso l'arte si possa trovare un punto d'incontro tra differenti abilità fisiche, psichiche e sensoriali.
 Madrina d'eccezione del progetto dal settembre 2011 è Anna Maria Prina, già Direttrice della Scuola di Ballo del Teatro alla Scala per 32 anni.
Ospite l'étoile Marco Pierin che interpreterà due assoli: Flourishing, di Donatello Jacobellis e Ne me quitte pas di Jaques Brel per la coreografia di Daniel Lommel, ed ancora il pas de deux da lui stesso ideato La Chanson De Vieux Amantes con la prima ballerina scaligera Gilda Gelati. Altri ospiti importanti saranno Sabrina Brazzo e Andrea Volpintesta con i balletti Steel e La fenice, e poi sarà la volta di altre creazioni contemporanee con la Compagnia Bellanda che presenterà la coreografia Nè di più, nè di meno di Giovanni Leonarduzzi, per concludere ci sarà anche una mostra fotografica dal titolo Danza e Cibo Energia per la vita.