L'Histoire de Manon


I grandi balletti
Il balletto è composto da tre atti con le  musiche di Jules Massenet, che vennero arrangiate dal compositore  Leighton Lucas. La prima rappresentazione si tenne a Londra, al Covent Garden con la compagnia del Royal Ballet che andò in scena con questo balletto il 7 marzo del 1974. Le coreografie furono del grande Kenneth Mac Millan. Tra gli interpreti principali troviamo Antoinette Sibley, Anthony Dowell, David Wall, Derek Rencher, Monica Mason e David Drew.
Il balletto, fu tratto dal racconto L’ Histoire du Chevalier Des Grieux et de Manon Lescaut dell’ abate Antoine Francoise Prévost del 1731.

In seguito quando il balletto venne presentato a Parigi nel 1990, fu necessario rivedere il titolo e trasformarlo in L’Histoire de Manon. Ci fu anche un’ altra versione del balletto con le musiche di Jacques-François Halévy, e le coreografie di Jean-Pierre Aumer che fu rappresentata all’Opéra di Parigi  il 30 aprile del 1830, con gli  interpreti Pauline Montessu e J.Ferdinand.
Questo soggetto fu poi ripreso anche in Italia dal coreografo Giovanni Casati, che andò in scena per la prima volta a Milano al Teatro alla Scala nel 1846 e che ebbe una grande fortuna negli anni successivi.
Un’altra versione intitolata Manon, su musica di Strebinger con le coreografie di Giovanni Golinelli fu rappresentata a Vienna nel 1852.

1° Atto
In una locanda molto affollata da prostitute e attrici Lescaut cerca di fare dei buoni affari. La sorella Manon, una giovane molto bella arriva alla locanda accompagnata da un anziano uomo che è il suo protettore.
Lescaut, intanto riesce a prendere accordi con un altro uomo molto ricco che si chiama Guillot de Morfontaine. L’uomo vuole riuscire a prendere Manon per costringerla ad accettarlo come suo nuovo protettore. Ma nello stesso tempo anche il giovane De Grieux è affascinato dalla fanciulla e la convince a fuggire con lui. Lescault promette a Guillot di ritrovare la sorella e di convincerla ad accettarlo come nuovo protettore.
I due giovani nel frattempo vivono momenti molto felici. De Grieux si ricorda di dover scrivere al padre e così esce per impostare la sua lettera. Lescaut raggiunta Manon, le mostra tutti i gioielli e gli abiti offerti da Guillot e la ragazza lascia immediatamente De Grieux con il quale era fuggita a Parigi, diventando così la prostituta di Guillot de Morfontaine.
De Grieux al suo ritorno vedendo Lescaut capisce con disgusto che l’uomo con il denaro di Guillot lo costringe a mantenere la promessa di non cercare più la fanciulla.

2° Atto
Durante una festa il Cavaliere De Grieux incontra nuovamente Manon. Lui le ricorda il loro amore e la loro felicità, e la ragazza gli dice che sarà disposta a seguirlo solo se lui riuscirà a vincere una grande somma di denaro a Guillot durante il gioco a carte. In pratica Manon gli passerà delle carte truccate che lui dovrà consegnare a Guillot.  Il giovane accetta e la fortuna gli sorride, lasciando l’anziano Guillot sospettoso. L’uomo scoprendo la truffa decide di far arrestare i due giovani. In un momento di baruffa  Manon e De Grieux fuggono via andando a rifugiarsi nella loro casa. Le guardie scagliate da Guillot li raggiungono, Manon viene arrestata come prostituta e nella confusione viene ucciso il fratello Lescaut.

I grandi balletti3° Atto
Manon viene deportata in una colonia francese della Louisiana, insieme a De Grieux che si è fatto passare per suo marito. Il viaggio è stato molto lungo e faticoso. All’arrivo nel carcere, il capo dei carcerieri viene rapito dalla bellezza di Manon e ordina di farla portare nel suo ufficio perché vuole abusare di lei
De Grieux  arriva in tempo e riesce ad uccidere il carceriere e i due fuggono insieme.
Arrivati nel deserto, la ragazza ormai sfinita dal lungo viaggio e dalla loro fuga, muore tra le braccia del suo amato De Grieux, dichiarandogli ancora una volta tutto il suo amore.

Se vuoi vedere il Pas de deux tratto dal balletto Manon Clicca Qui