Il tango diventa una terapia


ballo, news,
Il tango, famoso ballo argentino entra ufficialmente nelle strutture ospedaliere come strumento per superare alcune malattie fisiche e psicologiche invalidanti, tra cui il Parkinson, la sclerosi multipla, l’ictus, i disturbi dell’equilibrio e le patologie respiratorie croniche.
Tutto questo avviene nell’Ospedale S. Giuseppe di Milano, dove è iniziato un percorso chiamato Tango terapia, tenuto da Marilena Patuzzo, che coordina le riabilitazioni neurologiche ed è allo stesso tempo un’insegnante professionista di ballo.
La prima fase sperimentale è avvenuta a Luglio, dando incredibili risultati, così i pazienti affetti da ictus, morbo di Parkinson e sclerosi multipla, ora disporranno di due sessioni della durata di 45 minuti a settimana per poter esercitare il tango.
I benefici del tango si conoscono ormai da sempre, e possono essere sperimentati da chiunque. I promotori di questo progetto hanno spiegato come questa terapia vada ad agire positivamente sia sulla sfera fisica, sia su quella psicologica.
Non solo, questi benefici possono essere introdotti anche per processi terapeutici e riabilitativi. Infatti il tango è indicato per riallenare il fisico ad uno sforzo, soprattutto in quei pazienti con problemi respiratori e cardiocircolatori.
Inoltre viene considerato anche l’aspetto psicologico e di relazione, in quanto questa terapia aiuta coloro che hanno bisogno di riprendere tutta una serie di capacità e di potenzialità, aiutando anche quei soggetti che fanno fatica ad accettare il loro corpo e ad approcciarsi con altre persone . Diciamo allora che questa nuova tango terapia darà la possibilità di svolgere non solo un attività fisica, ma aiuterà tutti  ad avere più controllo del proprio corpo insieme ad una buona dose di autostima.
Questo di sicuro incoraggerà notevolmente questo progetto che è stato promosso come patrimonio dell’umanità tutelato dall’Unesco.

Leggi anche Danza Terapia

Tango Terapia - Dvd Tango Terapia - Dvd
Primo manuale di utilizzo del tango nella malattia del Parkinson
Monica e Giorgio Proserpio

Compralo su il Giardino dei Libri