Un festival dedicato a Pina Bausch


news , eventi, spettacoli
Dal 24 al 30 novembre si svolge, a Spazio Tadini, la terza edizione del Festival Coreografia d’Arte.  Questa terza edizione del Festival è dedicata a Pina Bausch. Per il semplice motivo che ci manca e vogliamo omaggiarla. Perché il primo spettacolo della nascita di Coreografia d'Arte, ha debuttato proprio in quel 30 giugno 2009. Perché tutte le persone che danno vita al Festival, ognuna nel suo percorso e con le sue modalità e linguaggi, so che sono interessate ad una pura ricerca, anche in studio con i danzatori e gli attori.
Tra domande e risposte, temi, sollecitazioni, interrogativi, provocazioni. “Il tutto sotto l’alea di un’assoluta estroversione, fiducia e sincerità. Per rischiare, concedersi fino in fondo: il punto in cui si intraprende il gioco dell’avventura creativa. Solo a quel punto si riesce ad andare ben al di là della semplice composizione coreografica o teatrale” . I nostri sforzi ci piace dedicarli a Lei.
7 giorni di spettacoli, performance, laboratori, workshop, idee, incontri e scambi culturali.  Giorno e sera, ci si potrà immergere nel mondo dell'arte, della danza, del teatro e della scena, incontrando direttamente tutti gli artisti.
Coreografia D’Arte è il risultato di un lavoro interdisciplinare su linguaggi e contenuti di coreografi, registi, pittori, scultori e fotografi. Dal 2009 vi hanno partecipato coreografi italiani ed esteri per realizzare spettacoli dal vivo su ispirazione di opere di artisti come Lucio Fontana, Emilio Tadini e anche tanti giovani. Per l’edizione 2012, la III°, sono presenti coreografi italiani, spagnoli, austriaci insieme a 10 artisti di cui uno
spagnolo e una cilena. Per questa edizione il nucleo di indagine è “Spazio, corpo e potere”, divenuto anche un parallelo ciclo di interviste dal vivo e spettacoli in Stagione (che durerà fino a giugno 2013), che ha esplorato lo “spazio dell’uomo” e, tra gli altri, ha visto la partecipazione del coreografo israeliano, Emanuel Gat, con un’intervista dal vivo. Da sabato 24 a venerdì 30 novembre 2012 nel Salone di Spazio Tadini si potrà assistere a  10 tra spettacoli, performances e improvvisazioni, scoprire il lavoro di  9 compagnie e  10 coreografi :Compagnia OpificioTrame|Federicapaola Capecchi, Compagnia NUT|Barbara Geiger e Franco Reffo, Compagnia dei Transiti|Soraya Perez e Edy Quaggio, Compagnia Iris|Valentina Caggio Tatonetti,  Lubbert Das|Nicoletta Cabassi, Compagnia Tecnologia Filosofica|Francesca Cinalli, Borderline Danza|Claudio Malangone, Andrea Gallo Rosso e Silvia Alfei), vedere le opere d'arte di Emilio Tadini, Francesca Magro, Gioni David Parra, Pilar Dominguez, Lucio Perna, Elia Secci  & Sara Scalas, Elena Cirella,  Aurelio Gravina, Rodolfo Guzzoni, Goffredo Radicati.
Coreografia d’Arte ha  anche  l’onore della partecipazione, dal vivo, del  musicista compositore Stefano Gueresi, che sta collaborando allo studio su L’occhio della Pittura di Emilio Tadini.
7 giorni di Festival per il quale ogni compagnia o singolo artista ha creato uno spettacolo o una performance, a partire da un'opera d'arte, intessendo un dialogo diretto con l'artista autore dell'opera, fatto anche di incontri in studio e confronto sul lavoro in fieri. Coreografia d'Arte, oltre alle serate di spettacolo, offre anche  momenti di formazione:  nelle mattine di sabato 24,  lunedì 26, martedì 27 e mercoledì 28 novembre, dalle 10:30 alle 14:30, si terranno dei workshop di teatrodanza, physical theatre, danza contemporanea,  aperti a tutti, con alcuni dei coreografi che partecipano al Festival.
Terminato il Festival, a dicembre i lavori proseguono in vista della IV° edizione (2013) con un  Percorso di Ricerca e Composizione Coreografica.  6 tra danzatori, attori, performers, coreografi, registi, saranno selezionati e verranno accompagnati e supportati nelle diverse tappe di studio previste. A conclusione, 2 dei partecipanti, giunti fino alla fine del percorso (giugno 2013), verranno invitati alla realizzazione di una propria performance/work in progress, per la IV° edizione di Coreografia D’Arte.
Il festival si propone, fin dalla prima edizione 2009,  di favorire la costruzione di un laboratorio di creazione, incontro, lavoro, formazione, ricerca e scambio per gli artisti.
Per maggiori informazioni: Melina Scalise (cell.366 4584532) ms@spaziotadini.it
Cristina Santarcangelo (cell. 349 8466500) cristina.coreografiadarte@gmail.com