Esmeralda


i grandi balletti
Esmeralda è un balletto in tre atti e cinque scene che si ispira al romanzo Notre Dame de Paris, scritto da Victor Hugo, che venne inizialmente coreografato da Jules Perrot con le musiche di Cesare Pugni. La prima venne presentata a Londra al Teatro Her Majesty il 9 Marzo del 1844. I danzatori furono Carlotta Grisi nel ruolo di Emeralda, Jules Perrot nel ruolo di Gringoire e Antoine Louis Cuolon che interpretava Quasimodo.
Successivamente lo stesso Perrot riprese l'allestimento per il Teatro Imperiale Bolschoi il 2 gennaio 1849, impegnando per questo nuova edizione la danzatrice Fanny Elsseler, mentre Pugni rivisitò la partitura d'origine. Poi fu la volta di Marius Petipa che riallestì il balletto con 4 atti e 5 scene che venne rappresentato al Teatro Mariinskij di S. Pietroburgo il 17 Dicembre del 1886. Per questa occasione Petipa affidò il ruolo principale alla danzatrice Virginia Zucchi. Petipa, in seguito aggiunse alcune danze al balletto inserendo un Pas de deux che danzò la ballerina Claudina Cucchi con la musica di Pugni, poi nel 1871 aggiunse anche un Pas de dix e nel 1872 introdusse un Pas de cinq. Nel 1899 Petipa esordi con un altro allestimento del balletto danzato questa volta da Matil'da Ksesinskaja, nel quale fece emergere un nuovo Pas d'action che poi divenne noto come Emeralda Pas de deux. Negli anni altri coreografi si cimentarono in vari allestimenti. Ricordiamo anche Agrippina Vaganova che nel 1935 presentò per il Kirov Ballet il balletto composto da soli 3 atti. Agrippina rivisitò la coreografia facendola danzare a Tatiana Vecheslova e anche lei successivamente aggiunse un'altra danza per la ballerina Galina Ulanova. Emeralda è considerato un balletto dell'era del repertorio romantico. Molte danzatrici si sono esibite in questo ruolo e ogni volta hanno saputo mettere in risalto le loro grandi doti sia virtuosistiche che interpretative. Oggi questo balletto possiamo trovarlo rappresentato solo i Russia e in alcuni paesi dell' Europa dell'Est. Troviamo alcuni estratti come il pas de deux e il pas de six che vengono rappresentati nei gala o in qualche concorso.

1° Atto

Il balletto si svolge a Parigi nel XV secolo. Un gruppo di zingari si trova nella Corte dei Miracoli che è presieduta dal Re Clopin. Ci sono vari festeggiamenti, ad un certo punto fa la sua comparsa Esmeralda, una giovane zingara. La ragazza incontra il poeta Gringoire che deve essere impiccato, ma la giovane per farlo scampare a questa tragedia acconsente a sposarlo. Clopin benedice i due giovani e iniziano le varie danze. Da lontano Frollo un prete depravato osserva estasiato Emeralda, la vuole avere tutta per se. Così ne parla con Clopin che ne comprende il desiderio e attraverso Quasimodo che è il custode storpio della cattedrale riescono a rapire Esmeralda. Ma l'arrivo della guardia e di Febo fanno si che Quasimodo viene catturato per il reato, mentre Frollo fugge via. Emesralda rimane subito affascinata dal bel capitano che sapendola orfana le dona una sciarpa. Emeralda intercede per Quasimodo e le guardie lo rilasciano. Quasimodo è grato alla zingara e si allontana.

2° Atto

Esmeralda si trova nella sua camera e osserva con malinconia la sciarpa donatale dal capitano Febo. Gringoire entra e credendo che la moglie stesse pensando a lui tenta di baciarla, ma Esmeralda fugge via. Così Gringoire la segue e la fanciulla puntandogli un coltello contro, gli confessa di non essere mai stata innamorata di lui e di averlo sposato solo per pura pietà.Gringoire allora si allontana lasciandola da sola. Poco dopo sopraggiunge nuovamente Frollo che dichiara il suo amore alla ragazza. Emeralda gli confessa di amare solo Febo. Questa confessione fa infuriare notevolmente Frollo, ma la ragazza riesce a scappare rifugiandosi da Quasimodo.
In una casa elegante continuano i preparativi per il matrimonio tra Febo e Fleur de Lys. Arriva Febo e la fanciulla si accorge che lui non indossa più la sciarpa che lei gli aveva donato. Arrivano gli ospiti per iniziare i festeggiamenti e le danze tra cui c'è Esmeralda con Gringoire. Fleur de Lys si fa leggere la mano dalla bella zingara che le annuncia un matrimonio felice. Febo invita a ballare la fanciulla suscitando la gelosia della fidanzata. Mentre Esmeralda continua a danzare, mostra a Febo di portare la sua sciarpa facendogli capire di esserne innamorata. Ma Fleur de Lys gliela strappa via e sviene per la vergogna. La zingara fugge via insieme a Gringoire seguiti da Febo.

3° Atto

Nella notte Clopin fa entrare di nascosto Frollo nella camera di Esmeralda. Il prete si nasconde con in mano un pugnale. Arrivano Febo ed Esmeralda, i due giovani si dichiarano il loro amore. Frollo che è accecato dalla gelosia si getta sui due giovani che cercano rifugio nella camera accanto. Il prete li insegue e nasce una lotta, fino a quando un corpo cade in terra, è quello di Febo. Frollo fugge via e Clopin dichiara che è avvenuto un crimine e così la zingara viene portata via.
I grandi ballettiEsmeralda è in prigione e viene condannata a morte per l'omicidio commesso. La ragazza viene portata al patibolo e Frollo le chiede di rinunciare alla sua morte e acconsentire un matrimonio con lui. Esmeralda rifiuta. Arriva Febo che è scampato alla morte e fa scagionare la ragazza, accusando così il prete per aver cercato di ucciderlo. Frollo allora si scaglia sulla ragazza,ma viene fermato da Quasimodo che con il suo corpo la protegge.