La danza e il benessere psicofisico


In una recente ricerca si è potuto stabilire che la danza risulta molto utile per combattere i sintomi da stress e la depressione. Questa attività è considerata per il fisico un'ottima cura per la salute mentale. Tutti i sintomi che riguardano l'ansia, la stanchezza e la depressione possono diminuire grazie alla danza, che si può svolgere in modo piacevole e divertente.
Praticando regolarmente questa attività, il fisico riesce a gestire meglio i disturbi psicofisici, ottenendo così un maggior beneficio sull' autostima e nell'affrontare i problemi legati alla quotidianità. 
Tutto questo proviene da uno studio svedese condotto dalla fisioterapista Anna Duberg che lavora presso l’Örebro University Hospital e ha potuto constatare gli effetti che la danza ha avuto su 122 donne con età tra i 13 e i 19 anni, scelte per questa ricerca. Queste ragazze avevano lamentato sintomi di ansia, mal di testa, stanchezza psico fisica, mal di schiena e una certa rigidità nella zona del collo e delle spalle. Le ragazze sono state divise in due gruppi, di cui alcune hanno partecipato a delle lezioni di danza due volte a settimana, mentre le restanti hanno continuato ad andare avanti con le loro abitudini. 
I risultati sono stati eccezionali, in quanto il gruppo che ha partecipato regolarmente alle lezioni, ha manifestato ottimi benefici che si sono protratti fino a otto mesi dopo il programma, mentre nelle altre che non hanno svolto nessuna attività, non sono emersi cambiamenti positivi. Le ragazze intervistate che hanno frequentato le lezioni di danza hanno dichiarato che l'esperienza è stata davvero piacevole e che in futuro avrebbero preso in considerazione l'idea di continuare questa attività. Beh cari amici come abbiamo visto la danza non è solo sacrificio e disciplina, insieme ad essa possiamo migliorare tutta una serie di fattori importanti, quindi buona danza a tutti!

Armonia Psicofisica Armonia Psicofisica
Esercizi di rilassamento 
e di armonizzazione mente-corpo
Aprato Cristina

Compralo su il Giardino dei Libri