La scomparsa di Vittoria Ottolenghi


danza, spettacolo,
L'11 Dicembre si spegne Vittoria Ottolenghi, dopo tanti anni di malattia. La Ottolengi è sempre stata considerata uno dei critici più importanti della danza. Si è dedicata alla sua attività di scrittrice, che ha portato avanti dai trent'anni in poi, per poi interessarsi di saggistica e giornalimo, toccando in modo particolare lo spettacolo fino a diventare una delle più famose esperte di danza di tutti i tempi.
La Ottolenghi ha vissuto per molto tempo a Roma dove lavorava e negli anni si era dedicata con passione allo studio della danza, affiancando uno dei suoi più cari amici Rudolf Nureyev. Ricordiamo che la Signora Ottolengi ha lavorato per più di dieci anni alla realizzazione dell' Enciclopedia dello spettacolo, ha collaborato con il Festival dei due Mondi di Spoleto, e dal 1988 al 1996 sempre per questo Festival, ha curato il coordinamento per la sezione danza.
Nel 1960 ha realizzato e curato per la Rai Tv un programma seguitissimo sulla danza, dal titolo Maratona d'estate, programma che ha contribuito alla diffusione di quest'arte in tutte le sue forme ed espressioni.
Insieme a Vittoria Cappelli ha creato sempre per la Rai diverse manifestazioni tra cui Le Divine 1987, Mantova Festa a Corte 1988, Festa da Napoli 1989, Il Gioco dell'eroe 1990, Gli specchi di Trieste 1991 , Los Divinos 1993, Sport in danza 1994, Il paese delle sirene, Bergamo festa in Piazza, Una rosa per il 2000, Torino Notte di stelle. Tutti questi eventi sono stati trasmessi in Eurovisione.