La protesta degli allievi contro l' Accademia di Danza


Gli allievi dell'Accademia Nazionale di Danza di Roma, dopo una serie di scioperi avvenuti già a Dicembre 2012, sono arrivati al centro della Capitale per una manifestazione a passo di danza.
La protesta consiste in una serie di problematiche riscontrate nelle aule dell'Accademia stessa, nelle quali si sono verificati piccoli infortuni come un taglio su un piede a causa di un chiodo che usciva dal pavimento, una slogatura al polso di un'allieva per via del dislivello di alcune travi di compensato, o l' episodio di una danzatrice che durante la lezione si è infortunata con una scheggia nella spalla.
Gli allievi quindi chiedono più fondi affinché la struttura possa avere le adeguate manutenzioni, il giusto riscaldamento nel periodo invernale, l'approvazione di un regolamento didattico da parte del Ministero della Pubblica Istruzione, e un chiarimento in merito alla legittimità dei membri in carica. Tutti questi elementi sono assolutamente necessari per garantire una trasparenza per ciò che riguarda gli esami interni, per l'accesso ai corsi in Accademia e la selezione per la partecipazione agli spettacoli. Gli allievi sono sostenuti in gran parte dai docenti che cercano di lavorare per presentare un nuovo regolamento, dopo averne già inviato uno nel 2008 al Miur che non è mai stato approvato in via ufficiale.
Così il 29 Gennaio scorso la protesta si è fatta sentire in Piazza Montecitorio e di fronte al Pantheon. I ragazzi hanno presentato la loro disapprovazione attraverso un breve flashmob danzante, e così tra salti, giri e plié hanno informato i cittadini e la stampa delle reali condizioni in cui vivono, nella speranza di avere il maggior sostegno da parte di tutti, ma soprattutto delle parti politiche.
L' esibizione si è alternata con alcune lettere che riportano la documentazione presentata a Dicembre, corredata da foto che evidenziano sia il degrado delle aule sia gli infortuni degli allievi.
La Direttrice Margherita Parrilla dice che all'Accademia sta per essere approvato un nuovo regolamento didattico.
Nel frattempo gli allievi dell'Accademia stanno ultimando le prove al Circo Massimo per la loro prossima protesta. E come ultima notizia ci arriva voce che in questa settimana l'Accademia resterà chiusa per poter avviare finalmente i lavori per il rifacimento delle aule.
Ci auguriamo che presto questa protesta possa portare i risultati sperati soprattutto nell'interesse di tutti questi allievi aspiranti ballerini, che vogliono poter esercitare l'Arte Tersicorea nel miglior modo possibile. Loro sono il futuro della danza e il diritto alla studio deve essere rispettato!