La giornata internazionale della Danza



Il 29 aprile viene festeggiata la Giornata Internazionale della Danza. Questo evento fu istituito nel 1982 e venne promosso dall’International Dance Council e dall’International Theatre Institute UNESCO, per omaggiare la danza nel mondo. Fu scelta questa data in onore del grande coreografo Jean George Noverre, che nacque il 29 Aprile del 1727. Noverre fu uno dei massimi creatori della danza moderna. Dal momento che esisteva già un'organizzazione per la Musica e una per il Teatro venne spontaneo decidere di fondarne anche una per la Danza.
Coloro che diedero vita a ciò erano tutti personaggi illustri del balletto, e nel 1999 l'iniziativa fu estesa anche ad altre forme di danza come il contemporaneo, la danza tradizionale, il tango, la danza orientale ecc in modo da creare un'organizzazione mondiale composta da varie nazioni che si diversificasse per stili e culture. Questa giornata promuove le tante iniziative che si svolgono in varie città, ma vuol essere anche un modo di continuare a diffondere il linguaggio e i valori di quest'arte magnifica tramandandoli nel tempo. Gli eventi che si svolgono in questa giornata possono variare tra workshop, performances, seminari, incontri, letture di articoli ballettistici ecc.
Vediamo più da vicino alcuni degli eventi principali.....
A questo appuntamento non poteva mancare il Teatro alla Scala, forte istituzione del mondo ballettistico, come anche dell'opera e della musica. Potremo assistere al balletto Giselle che vede ospiti l'étoile SvetlanaZakharova e Roberto Bolle (28, e 30 Aprile) due dei principali e migliori ballerini del momento.
Poi sarà la volta di Rho Danza, che è giunto alla sua 3° Edizione. Questo evento da la possibilità a giovani ballerini di misurare il loro talento. Rho Danza si svolgerà all'Auditorium Padre Reina di Rho e andrà avanti per tutta la gionata del 28 Aprile con ingresso gratuito. Gli ospiti d'onore saranno Marta Romagna e Alessandro Grillo, primi ballerini del Teatro alla Scala di Milano. Particolare attenzione sarà data a Vittoria Ottolenghi, storico critico giornalistico di danza che si è spenta il 10 Dicembre 2012. Per omaggiare questa figura così importante della danza verranno proiettate alcune immagini di interviste che fanno parte dell'archivio della Rai.
Sempre a Milano il giorno 28 e 29 Aprile presso il Teatro Pim Off ci saranno due appuntamenti che vedranno protagonisti alcuni personaggi famosi e non, tra cui Walter Venditti con una proiezione a lui dedicata proprio per sottolineare l'importanza di questa figura nel mondo della danza soprattutto milanese. Venditti ha affiancato molti dei coreografi più famosi del '900 e questa occasione dà la possibilità di parlare di una danza che viene svolta al di là del fisico, sottolineando emozioni e passioni.
Il 29 Aprile sempre a Milano si terrà il 2° appuntamento del progetto Palco Aperto che vede nuovi coreografi emergenti presentare i loro recenti lavori. Ci sarà la performance di Monica Gentile vincitrice del 1°edizione di Palco Aperto, dal titolo Minimal Dance.
L'Associazione Culturale Arearea famosa compagnia di Danza, vuole rendere omaggio a questa giornata presentando una sorta di inno all'arte coreutica, ma anche verso tutti i linguaggi artistici come la musica, la pittura, il teatro, la scrittura ecc. L'evento in programma il 28 Aprile si intitola appunto Libera e si svolgerà a Udine.
Anche l'Ateneo della Danza di Siena fino al 28 Aprile propone un grande evento, infatti potremo assistere alla 4° edizione dello Spring Stage, tre giorni dedicati alla danza classica, moderna e contemporanea con alcuni dei Maestri di nota fama.
A Napoli invece assisteremo a Porte Aperte di Movimento Danza che fino al 28 Aprile vedrà lezioni di danza classica, jazz, contemporaneo, danza del ventre, break, hip hop per grandi e piccini, zumba e pilates, insieme ad incontri, presentazione di libri, conferenze e nuovi progetti dedicati alla danza.
Nel Comune di Bassano il Csc/Casa della danza presenterà il 29 Aprile nelle sale del Museo Civico un momento dedicato alla danza contemporanea, che prenderà spunto da scene di danza dipinte su preziose ceramiche greche. 60 danzatori si metteranno in gioco sfidando il tempo e saranno a disposizione del pubblico che sceglierà di poter scattare foto, scrivere o farsi ritrarre ispirandosi alle coreografie dei ballerini testimoniando così la loro esperienza.  
Buona Danza a tutti!!