L'Infiorata a Genzano


i grandi balletti
Il balletto l'Infiorata a Genzano si svolge in un unico atto. La sua prima rappresentazione andò in scena il 19 dicembre del 1858 a Copenaghen, per il Balletto Reale Danese. Le coreografie furono di August Bournonville con mentre le musiche furono scritte da Edvard Helsted e Holger Simon Paulli. Gli interpreti principali dell'epoca furono Julie Price e Harald Scharff. Il balletto prende spunto da una storia vera del 19° secolo, che vede le vicessitudini di Rosa e Paolo, due giovani innamorati.
Bournonville affascinato dall'Italia crea questo balletto 16 anni dopo aver già coreografato il balletto Napoli.
L'infiorata a Genzano restò nel repertorio del Teatro Danese fino al 1929, ma successivamente Harald Lander rielaborò il famoso pas de deux portandolo in scena nel 1949. Questo balletto è sempre stato considerato ricco di virtuosismi e di particolari minuziosi che richiedevano grande precisione in ogni dettaglio. L'infiorata a Genzano è sempre stata vista come un'opera minore di Borunonville, ma con il tempo ha saputo raggiungere livelli altissimi ed è stata annoverata come uno dei pezzi più emblematici che caratterizzano lo stile di questo coreografo. Spesso il pas de deux viene eseguito in diversi festival da coppie di ballerini considerate tra le migliori nel panorama ballettistico. Attraverso la coreografia si snoda l'amore tra questi due ragazzi che manifestano la loro gioia attraverso i passi giocosi e dispettosi creati da Bournonville.