La tallonite : cause, sintomi e cure


medicina della danza
Per tallonite si intende in genere una patologia infiammatoria dolorosa al tallone, che può essere anche definita talalgia plantare. Questa patologia interessa la parte posteriore del piede detta retropiede e si avverte sotto il calcagno.
L’origine di questa patologia può essere :
Di tipo traumatico, in genere causata da un incidente sportivo, da calzature sbagliate come i tacchi alti per le donne, o di tipo endogeno ovvero causata da malattie del metabolismo o del sistema nervoso.
In pratica qualsiasi elemento metta sotto stress il tallone può dar luogo alla tallonite. Ma ora vediamo altre cause considerate più probabili che possono indurre questa patologia.

Altre cause:
Una tra le cause più frequenti di tallonite è il cosiddetto sperone calcaneare, che avviene con una crescita anomala del tessuto osseo proprio nella parte del calcagno. Questa deformazione può avvenire nel tempo o può essere congenita e generalmente viene rivelata da radiografie. Il dolore non è sempre manifestato, infatti alcuni soggetti convivono con questa patologia in modo molto sereno. Tutto ciò si manifesta soprattutto in persone che hanno un'età superiore ai 40 anni e che sono in sovrappeso, ma ne potrebbero soffrire anche gli sportivi o danzatori  in quanto vengono esposti maggiormente a sollecitazioni.
Un'altra causa potrebbe essere la fascite plantare, ovvero l'infiammazione dei fasci plantari. Anch'essa determina una tallonite soprattutto a chi pratica costantemente uno sport intenso, ma anche in soggetti robusti. La tallonite come abbiamo detto sopra , potrebbe derivare anche da disturbi sistematici metabolici, come l’artrite reumatoide, la gotta, alcune collagenopatie e altre patologie reumatiche.

Ora vediamo i sintomi
I sintomi della tallonite sonoovviamente legati al disturbo che dà origine all’infiammazione.
In genere si avverte dolore nella parte del tallone e del calcagno e questi sintomi sono più frequenti la mattina come quando ci alziamo dal letto, oppure quando ci mettiamo in piedi dopo essere stati seduti o fermi per lungo tempo. Se avvertiamo un dolore localizzato che percepiamo come interno al tallone, allora la causa potrebbe essere lo sperone calcaneare o la fascite plantare, mentre se il dolore è più diffuso ed esterno, allora si potrebbe trattare di una tendinite dell’achilleo.

Passiamo alle cure
Le cure per questa patologia variano chiaramente a seconda della causa e da quanto può essere estesa l’infiammazione.
Per quello che concerne le terapie mediche, l’esperto dovrà tenere conto anche di un eventuale danno osseo al calcagno, ma anche di possibili lesioni ai tessuti molli. Nel caso in cui uno sportivo accusasse dei sintomi di tallonite viene consigliato il riposo fino a quando il dolore non sarà cessato definitivamente. E’ molto importante osservare questa regola per evitare gravi conseguenze. Una delle prime cosa da fare quando avvertiamo questo dolore persistente, è quella di applicare una borsa del ghiaccio sulla parte interessata. Qualora questo disturbo diventasse cronico allora viene consigliato di usare dei plantari, delle fasce o dei gambaletti e solo nei casi più gravi si consiglia l'uso delle stampelle proprio per evitare una continua sollecitazione della parte. Generalmente questo dolore sparisce nel giro di 2 settimane, ma qualora si potraesse viene consigliato di rivolgersi ad uno specialista.

Olio Nirmalavayu 100 ml Olio Nirmalavayu - 100 ml
Riscalda e nutre il corpo, sciogliendo le tossine depositate nei tessuti


Compralo su il Giardino dei Libri