Il tendine d'Achille


medicina della danza
Il tendine di Achille è uno dei più grandi del corpo umano. La sua lunghezza arriva fino a 15 cm circa. Questo tendine ha inizio alla metà della gamba e pian piano si assottiglia andando verso la fine, ponendosi sulla parte posteriore del calcagno. Il tendine riceve uno stress di carico pari a 3,9 volte il peso del corpo durante una camminata e 7,7 volte il peso del corpo durante una corsa.
Il tendine di Achille ci da come un'energia di tipo elastico sia quando camminiamo, corriamo e saltiamo.
I danni più comuni che interessano questo tendine sono la tendinite e la rottura.
Per tendinite intendiamo l'infiammazione appunto del tendine che produce dolore e forte rigidità. Mentre la rottura è più facile che capiti a coloro che svolgono un'attività sportiva che richiede un'estensione come ad esempio la corsa.
Queste lesioni possono essere sia acute che degenerative.
I soggetti che raccontano di un trauma acuto hanno manifestato come uno schiocco all'altezza del polpaccio e di seguito un forte dolore, mentre nelle rotture croniche il dolore è prolungato nel tempo.
L'infiammazione del tendine unisce sia i muscoli del polpaccio sia l'osso del tallone.
La tendinite può essere provocata da una lesione di tipo sportivo, o da forte stress a cui è sottoposta questa parte, oppure da esercizi fisici molto intensi, da salti e da tutte quelle attività che sottopongono il tendine a forte sollecitazione.
La tendinite si può curare tranquillamente in casa eseguendo alcuni accorgimenti semplici che siano però sempre avvalorati da un consiglio medico.
Nei casi più gravi di tendinite si può ricorrere all'intervento chirurgico che da modo di riparare i tessuti che hanno subito dei danni.

Vediamo ora le cause....
Come dicevamo, il tendine di Achille interessa il nostro corpo quando si corre, si cammina e si salta.
Questa patologia può manifestarsi :
  • durante la corsa con un rapido aumento della distanza o della velocità,
  • quando si fanno corse in salita o si salgono le scale troppo velocemente, ma potrebbe manifestarsi anche dopo periodi di inattività fisica,
  • oppure come nella danza quando si eseguono tanti salti durante le lezioni, specialmente quando prima non eseguiamo un corretto riscaldamento e stretching
  • per scarsa flessibilità dei muscoli del polpaccio
  • per il piede piatto che fa aumentare lo sforzo a cui è sottoposto il tendine
  • per lesioni traumatiche del tendine
  • o per scarpe consumate o non idonee per l’attività sportiva

Sintomi:
I sintomi più frequenti sono il dolore che generalmente peggiora con il tempo, ma potrebbero esserci altri sintomi come : 
  • dolore durante corse prolungate,
  • leggero dolore nella parte posteriore della gamba proprio sopra il tallone,
  • oppure gonfiore nella parte interessata,
  • schiocchi quando muoviamo il tendine,
  • debolezza nella parte inferiore alla gamba

La cosa importante è che quando avvertite uno di questi sintomi è necessario un controllo e un parere medico che saprà consigliarvi al meglio per la terapia da attuare in questi casi.
Intanto potrete seguire alcuni piccoli rimedi come quello di diminuire un po' la vostra attività, aiutarvi dopo gli esercizi con impacchi di ghiaccio oppure assumere per breve tempo degli antinfiammatori per alleviare il dolore.
Se invece vi accorgete che il dolore non vi permette di fare nulla è meglio andare al pronto soccorso perché probabilmente ci sarà una rottura o piccola lesione.
Quello che mi sento di suggerirvi è di non trascurare mai alcuni piccoli sintomi, che se presi in tempo potranno aiutarvi maggiormente sia per il tipo di cura, sia per una ripresa completa. Se invece non date peso a tutto ciò, potreste incorrere in una degenerazione del problema che può causare lesioni più o meno gravi che alla fine portano all'intervento chirurgico.

Buona Danza a tutti !

Bio Sport - Crema Piedi & Gambe Defaticante Bio Sport - Crema Piedi & Gambe Defaticante



Compralo su il Giardino dei Libri