La Sonnambula

I grandi balletti
Il balletto la Sonnambula è composto da tre atti. Venne coreografato da Jean Pierre Aumer con le musiche di Ferdinad Hérold. La prima di questo balletto debuttò il 19 Settembre del 1827 all ' Opéra di Parigi, e gli interpreti furono Pauline Montessu, Ferdinand, Legallois.







1° Atto
In un villaggio della Provenza tra Arles e Tarascon, Fetes gestisce sia una fattoria che un'osteria.
Edmond un contadino ricco desidera sposare la bella Therese, una ragazza orfana cresciuta da una signora vedova. Gertrude sua rivale in amore fa di tutto per impedirglielo. Edmond cerca invano di placare gli animi delle due ragazze. Nel frattempo al villaggio arriva un signorotto insieme al suo servo. I due sono invitati nella fattoria di Edmond, ma declinano l'invito e decidono di passare la notte nella locanda del paese.


2° Atto
Nell'osteria la bella Gertrude scopre l'identità del signorotto. Lui tenta di sedurla, ma appena sente un rumore venire da fuori la ragazza fugge via dimenticando il suo scialle. Il rumore in realtà è solo Therese che entra dalla finestra tenendo in mano una lanterna. Il signorotto capisce ch la ragazza in realtà è sonnambula e le porge una mano per aiutarla a non cadere. Ad un certo punto i paesani arrivano alla locanda per rendere omaggio al nuovo arrivato. Tra questi c'è anche Edmond il quale trovando Therese semi svestita decide di ripudiarla.

3° atto
Edmond non riesce a credere a Therese e decide così di sposare l'altra ragazza Gertrude, ma anche lei sembra compressa perchè ha dimenticato lo scialle sul letto nella camera del signorotto. La matrigna di Therese uscendo dal mulino vuole denunciare la rivale di sua figlia.
Il signorotto avviandosi verso il mulino vede nuovamente la ragazza camminare vicino all'orlo del tetto, proprio mentre le pale del mulino sono in movimento. I paesani assistono alla scena attoniti e pregano affinché tutto si concluda nel miglior modo possibile. Mentre cammina Therese nel sogno ode le campane del suo matrimonio che stanno suonando, così svegliandosi riesce a mettersi in salvo scendendo dal tetto. A quel punto Edmond capisce di aver fatto un errore nel giudicarla e finalmente i due possono celebrare le loro nozze.